Tre semplici mosse per verificare l'isolamento termico e acustico delle finestre

21/01/2021 Casa

Indispensabile per una casa e/o per un edificio è senza alcun dubbio l'isolamento termico ed acustico. Ma come fare per per verificare l’efficienza funzionale dei serramenti che vengono proposti?

Indispensabile per una casa e/o per un edificio è senza alcun dubbio l'isolamento termico ed acustico. Ma come fare per per verificare l’efficienza funzionale dei serramenti che vengono proposti?

Basterà attuare alcuni semplici stratagemmi. Eccone alcuni:

Test dell'accendino

Una delle verifiche più facili da attuare per comprendere il tipo di isolamento termico ed acustico che ci offrono le nostre finestre è quello dell'accendino. Per cominciare basta accendere l'accendino di fronte al vetro della finestra ed osservare l'immagine riflessa. Iniziamo col verificare l'isolamento acustico. Se si vedono due fiamme significa che il vetro è singolo, quindi il rumore esterno viene abbattuto di soli 25 dB e quindi non offrono una protezione. Se le fiamme sono quattro, divise in due coppie di uguale distanza, vuol dire che il vetro in uso per quella finestra è un doppio vetro standard, in grado di abbattere il rumore esterno di 30-35 dB, tollerabile per edifici situati in aree rurali o piuttosto silenziose. Se le fiamme sono quattro ma le due coppie non si trovano ad una distanza uguale, significa che il vetro è fonoisolante, ovvero è in grado di abbattere i rumori esterni di 40-43 dB ed offre una eccellente protezione dai suoni.

Test della carta

E se il problema fossero gli spifferi e non i vetri? Per verificare lo stato della guarnizione presente sulla chiusura della finestra ci si può avvalere di un pezzetto di carta. Posizionare un pezzo di carta tra anta e telaio evitando gli scontri di chiusura. Tirare la carta, se questa scivola senza incontrare resistenza significa che le guarnizioni possono essersi indurite o non esserci affatto. Di conseguenza l'aria entra ed esce senza incontrare ostacoli. Se la carta si rompe significa che la guarnizione è presente e isola adeguatamente la finestra.

Verifica dell'isolamento termico sempre con l'ausilio di un accendino.

Se la si vedono due fiamme dello stesso colore indicherà che i serramenti non sono isolati. Se le fiamme sono quattro e dello stesso colore allora gli infissi sono dotati di un doppio vetro isolante, che però hanno una dispersione tre volte superiore rispetto ai serramenti con doppio vetro basso emissivo. Se le fiamme sono sempre quattro ma una presenta una colorazione rosso violetto, allora ci si trova davanti ad un doppio vetro basso emissivo che offre un buon isolamento termico. Se invece le fiamme sono sei, di cui due di colore rosso violetto, significa che il vetro è un triplo vetro con doppio trattamento basso emissivo, sono il top e disperdono fino al 40% in meno rispetto ai doppi vetri.

Verifica sulla qualità dei  materiali utilizzati

Basterà semplicemente notare alcuni piccoli dettagli, riportati in basso, per riuscire finalmente a capire la qualità e la resa dei materiali presenti nei proprio serramenti o il loro stato. 

1. Vernice scrostata e fessure

Se i serramenti di legno non vengono levigati e riverniciati periodicamente, vento e intemperie intaccano il materiale. La vernice si scrosta, si formano fessure e punti in cui il legno marcisce.

2. Condensa

La superficie dei vetri mal isolati rimane fredda rispetto a quella dell’ambiente e si forma condensa. Questo può favorire lo sviluppo di muffe che fanno marcire il telaio. Se un telaio in alluminio presenta sempre condensa significa che non ha un buon isolamento termico.

3. Buono stato

La vernice non è scrostata, né ci sono punti deteriorati o intaccati dalla muffa. La superficie è in buone condizioni e ha quindi una tenuta adeguata.